Alberto Cesa: la militanza, la ricerca, la passione

An ocasion dij 10 ani(a l’era ‘l 6 ëd gené dël 2010) dla soa partensa vers ël Parads dij cantautor (e ‘dcò oma cadò për Angeles ch’a l’ha dane sò apògg convint da quandi arte Ci Pare a l’ha ancaminà a bogé ij sò prim passètin), a l’é na gòj granda publiché an sla pagina dla mùsica piemontèisa, na sernia ‘d canson ëd nòst amis Alberto Cesa. Alberto ant ij sò 35 ani d’atività, da sol e con ël Cantovivo , a l’ha dàit un ghëddo tut à fàit particolar a nòsta mùsica. An efet nen mach a l’ha travajà an sël camp com’arsercador, an andasand a cheuje për tuta la region le canson pì antiche, ma a l’ha ‘dcò portà ij tòch pì “militant”, e tante vire dësmentià da la pì part dël publich, a l’onor dël mond. Cost’angagi a l’é durà për tuta soa cariera e an pias arcordelo ‘dcò belessi. Alberto a sarìa ‘d sigur ëstàit un-a dle colòne d’Arte Ci Pare. E ‘l përtus ëd soa mancansa a l’é ancora nen stopasse…

In occasione dei 10 anni (era il 6 gennaio del 2010) della sua partenza verso il Paradiso dei cantautori (e anche come regalo per Angeles che ci ha dato il suo convinto appoggio da quando Arte Ci Pare ha iniziato a muovere i primi passettini) è per noi un piacere enorme pubblicare sulla pagina della musica piemontese una scelta di canzoni del nostro amico Alberto Cesa. Alberto, nei suoi 35 anni di carriera, da solo e con il Cantovivo, ha dato un taglio particolarissimo alla nostra musica. In effetti, non solo ha lavorato sul campo come ricercatore, andando a raccogliere per tutta la regione la canzoni più antiche. ma ha anche portato i brani più “militanti” e tante volte dimenticati dalla maggioranza del pubblico, all’onore del mondo. Questo impegno è durato per tutta la sua carriera e ci piace ricordalo anche qui. Alberto sarebbe stato di sicuro una delle colonne di Arte Ci Pare. E il buco della sua mancanza non si è ancora tappato…

A Torino Piazza San Carlo

Avian jomai vegu

Barbagal

Ben veni magg

Canté j’euv

Ël fieul dël barba Tòni

Ël fieul dël re

Ël mòro sarasin

Escriveta

Il curato galante

Ij cavalin

Ij sagrin e le speranse

Ij tre tambor

La bela Marianson

La cadrega fiorìa

La Pinòta

La vesta dij trantedoi color

Magninà

Mamma mia cento lire

Merica Merica

Re Arduin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *